LA TEMPESTA PERFETTA... ED IL PORTO SICURO

Siamo immersi in un insieme di circostanze negative; gli effetti peggiori devono ancora arrivare, ma entro qualche mese ci troveremo nel pieno della TEMPESTA PERFETTA.

Ma ci sono anche Porti Sicuri: in inglese “Safe Haven” (Porto Sicuro) è sinonimo di Bene Rifugio.

Mi spiego.

Stiamo assistendo al dipanarsi di una situazione che non ha precedenti negli ultimi 50 anni; MAI, negli ultimi anni abbiamo assistito alla crisi di tutte le attività finanziarie ed economiche, contemporaneamente.



Esaminiamo gli ultimi periodi di crisi:

Nella crisi del 2001 ed allo scoppio della bolla informatica così detta “.com”, i titoli “value”, cioè quelli tradizionali e di elevato valore hanno mantenuto il loro valore ed i beni rifugio come l’ oro hanno consentito di muoversi al fine di proteggere i propri risparmi. L’ inflazione era sotto controllo.

Nella crisi finanziaria dei mutui sub-prime e della Lehman Brothers (attorno al 2008), al crollo mondiale delle borse si è contrapposto un rialzo dei titoli obbligazionari di buona qualità: chi ha saputo muoversi con prontezza ed abilità ha potuto spostare i propri assets verso obbligazioni ad altro rating e non ha dovuto fronteggiare alcuna perdita di potere di acquisto, dato che non vi fu inflazione ed i beni rifugio (oro e franco svizzero in primis) svolsero la loro funzione.

Anche nei primi mesi della crisi innescata dalla diffusione del Covid, nonostante il crollo delle borse, le obbligazioni ed i beni rifugio mantennero il loro valore, l’ oro ed il franco svizzero si apprezzarono.

In definitiva, esisteva comunque una cassa di compensazione che faceva si che in qualche maniera si potesse vedere una luce in fondo al tunnel.

Ma fin da metà 2021 c’ erano tutti gli elementi per comprendere che il 2022 ed il 2023 sarebbero stati anni difficili (sul nostro sito potete leggere articoli di un paio d’ anni fa che mettono in guardia contro il deprezzamento di obbligazioni ed oro, ad esempio).

Gli elementi più recenti, quelli che hanno portato all’ imminente TEMPESTA PERFETTA, sono stati l’ aumento dei tassi di interesse (partito dagli USA, per “dopare” il mercato azionario e farlo riprendere dal crollo determinato dal Covid) e la guerra fra Russia ed Ucraina.

Quindi: cosa è cambiato e cosa possiamo fare per difendere i nostri risparmi?

Cosa è cambiato:

  1. è arrivata (non inaspettata ma molto più intensa del previsto) l’ INFLAZIONE, che ha portato l' Euro ad una svalutazione che non accenna ad arrestarsi. L' EURO si è deprezzato in un solo anno di oltre il 13% nei confronti di Dollaro USA e Franco Svizzero.

  2. Il costo dell’ energia e delle materie prime è balzato alle stelle; considerando che il petrolio si paga in Dollari USA, per chi “vive in Euro” ciò determina un doppio salasso: dover cambiare (perdendoci) gli Euro in Dollari e poi dover comprare l’ oro nero a quotazioni elevatissime.

Un esempio, il più evidente di più fattori negativi che si combinano, aggravando la situazione: l’ andamento delle borse mondiali nell’ ultimo anno ed il deprezzamento delle varie valute nei confronti del Dollaro USA.

Valutando i risultati riportati nei grafici bisogna infatti considerare che le quotazioni sono denominate nella valuta nazionale, ma ad esempio la Sterlina inglese e lo Yen giapponese sono crollati anche nei confronti dell’ Euro – che è crollato nei confronti del Dollaro - ampliando la perdita reale.


Per di più chi ha o aveva fondi comuni azionari sul Mercato USA denominati in EUR perché emessi in Europa non si è salvato dalla svalutazione dell’ Euro, nonostante i titoli in essi contenuti siano denominati in Dollari (infatti molti di essi hanno fatto ben peggio dei già orribili risultati della Borsa USA).


Andamento Borse Europee Ultimo Anno



Andamento Borse Americane Ultimo Anno



Andamento Borse Asiatiche Ultimo Anno

 

Se a questo quadro inseriamo anche l'inflazione che è già arrivata al 10% e che ha costretto le varie Banche Centrali di tutto il mondo ad alzare i tassi di interesse (che di certo saliranno ancora nei prossimi mesi), con il conseguente aggravio di costi per tutti i prodotti finanziari a partire dai mutui casa, fino ai leasing o ai finanziamenti bancari alle famiglie e alle imprese, ecco che quello che sta per abbattersi è un disastro senza precedenti.

In particolare, per l’ Italia c’ è un ulteriore elemento negativo: per facendo parte della cosiddetta Europa Unita, l’ Italia, a causa del suo elevatissimo debito pubblico non potrà giovarsi di aiuti europei, dato anche il fatto che l’ economia tedesca è in pesantissima crisi (risente di più dell’ aumento dell’ energia e delle materie prime): quindi la Germania, che di fatto comanda la UE e la sua banca centrale, sta appunto varando tramite la BCE aiuti che andranno a beneficio della Germania stessa.

Ognuno pensa a se stesso, altro che Europa Unita!

L’ Italia, con il suo debito mostruoso, dovrà pagare di più in spese per interessi, dato l’ aumento dei tassi che la BCE ha deciso e deciderà: l’ essere parte della UE sarà quindi un fattore negativo.

Cosa possiamo fare per difendere i nostri risparmi? Quale può essere un VERO Porto Sicuro?

Se hai un patrimonio, anche piccolo, ti dovresti seriamente occupare su come difenderlo.

Si potrebbe pensare di acquistare dollari americani; beh, potrebbe essere una buona idea se lo avessi fatto un po' di tempo fa.

Oggi, il dollaro ha ancora poche potenzialità di crescere e la sua forza nuoce alla stessa economia USA, danneggiandone l’ export, quindi gli stessi USA potrebbero intervenire: quindi il cambio con il dollaro è sempre un po' “ballerino” ovvero soggetto a movimenti in alto o in basso in maniera poco prevedibile e spesso determinati da decisioni politiche.

Oppure, visto che i titoli energetici sono saliti molto, potrebbero essere interessanti: forse…

infatti anche qui si è “perso il treno”: quando (a breve) ci sarà davvero recessione, allora servirà meno energia perché ci saranno minore produzione e più fallimenti. Inoltre i rischi geopolitici legati a guerre ed instabilità possono portare a prezzi dell’ energia davvero poco prevedibili.

Il VERO Porto Sicuro:

Infine c'è un'alternativa praticabile e che da molte garanzie di stabilità e di sicurezza.

L'acquisto di Franchi Svizzeri.

La Svizzera è un paese politicamente stabile; finanziariamente solido; non appartiene alla NATO ne alla UE, quindi non è soggetta alle tensioni geopolitiche ed economiche attuali; ha da sempre una moneta molto forte e stabile ed infine ha un'inflazione sotto controllo che è meno di un terzo di quella europea ed è anche in discesa (ma di fatto è solo “inflazione importata”, per via del costo del petrolio; la Svizzera si basa su energia idroelettrica, fotovoltaica, eolica, un po’ di nucleare e non ha una rete per il gas, che è utilizzato solo marginalmente) e che viene attivamente contrastata dalla Banca Nazionale Svizzera.

Giusto per darti un'idea il Franco Svizzero ha guadagnato più del 20% negli ultimi 5 anni ed ha guadagnato il 13% sull' € nell’ ultimo anno.




Cambio CHF/€ Ultimo Anno




Cambio CHF/€ Ultimo Anno


Quindi il Franco Svizzero è un ottimo bene rifugio, anche paragonandolo all'oro, che ha perso il 14,63% in un anno.




Andamento ORO Ultimo Anno


Oppure alle cripto valute, che hanno perso pesantemente.




Andamento delle Principali Crypto Valute Nell'Ultimo Anno



 

COSA SI PUO’ FARE, IN CONCRETO ?

La prima cosa da fare è decidere di agire. Agire ora; agire subito. Non c'è tempo da perdere !

Quello che sta succedendo adesso è solo un piccolo antipasto di quello che sta per arrivare, di cui non è nemmeno possibile averne una percezione.

Sai che sta per succedere qualcosa, ma non hai la minima idea della gravità della situazione.

Di fatto l’ unico fattore stabile, l’ unica DIFESA EFFICACE resta il FRANCO SVIZZERO:

Come fare per trasformare i propri risparmi in Franchi Svizzeri, per poi eventualmente investirli senza subire il peso della svalutazione dell’ Euro?

E’ meno complicato di quello che pensi:

è possibile avere conti bancari denominati in EUR ma anche in CHF, in modo da poter trasferire sul TUO CONTO BANCARIO quanto desideri e mantenerlo in Franchi Svizzeri, decidendo anche quando ed in che modo investirlo, ma restando comunque immune rispetto alla debolezza dell’ Euro, che continuerà ancora a lungo.

Ciò è possibile in Svizzera, in Gran Bretagna… ma E’ POSSIBILE anche in UE:

PUOI AVERE UN TUO CONTO BANCARIO DENOMINATO ANCHE IN FRANCHI SVIZZERI NEL PAESE IN CUI RISIEDI!

Dal 2002 Rodnik Financial aiuta i risparmiatori italiani a proteggere e a far crescere il patrimonio dei suoi clienti.

Se vuoi saperne di più su come mettere al sicuro il tuo patrimonio, inviaci un messaggio whatsapp al numero +41 76 321 34 86 oppure iscriviti all' “AREA RISERVATA” del nostro sito www.rodnikfinancial.ch

Potrai conoscere senza impegno le possibilità e le opportunità che la consulenza finanziaria Svizzera può offrirti.

Tic toc, tic toc, il tempo passa... Non aspettare che sia troppo tardi. Invia un messaggio whatsapp ora o iscriviti gratuitamente all' “AREA RISERVATA” del nostro sito.

Ti aspettiamo.

A presto!

Dott. Paolo Oliveri

Rodnik Financial SA - CEO